Siamo giunti ormai alla fine dell’anno ed è arrivato il momento di tirare le somme del lavoro svolto negli ultimi dodici mesi. Potremmo elencare tutto il volume di vendite e fatturato prodotto durante quest’anno, ma crediamo fortemente che siano le soluzioni portate ai nostri clienti a dover rispecchiare quanto fatto finora. Solo così siamo in grado di dire se quest’anno siamo stati “buoni”.

Aver raddoppiato in dodici mesi il numero di clienti serviti offre già un’idea della notevole mole di lavoro che abbiamo dovuto gestire. In virtù della pandemia, molti dei nostri vecchi clienti ci hanno fatto conoscere altre realtà in cui lavorano loro colleghi/amici, sofferenti per i ritardi sulle consegne e sulla disponibilità della merce con i loro fornitori. Per loro siamo stati uno scoglio a cui aggrapparsi durante la tempesta che li obbligava a dover gestire da un lato le urgenze interne e dall’altro il rapporto con fornitori sempre più latitanti.

Certamente anche noi abbiamo avuto qualche difficoltà di approvvigionamenti, ma siamo riusciti a gestire nei limiti del possibile il problema garantendo ai nostri clienti il prezzo e tempi di consegna accettabili all’interno dello scenario Covid-19. Pensiamo che la differenza l’abbia fatta, tra l’altro, anche l’aver mantenuto inalterati i termini di pagamento con i nostri clienti. La nostra stabilità economica ci ha permesso di mantenere questi standard, anche se le nostre fonti chiedevano pagamenti anticipati. Molti, tra la concorrenza, non sono riusciti a fare lo stesso ed hanno finito per chiudere o per perdere di valore agli occhi dei loro clienti.

Chi ci conosce da anni e chi si è affidato a noi durante questo 2020 ‘alternativo’ ha potuto toccare con mano la presenza costante e l’impegno messo in campo nel risolvere piccole e grandi difficoltà che si sono presentate loro in questi mesi. Un esempio di questo è stata la realizzazione da zero di un piccolo ambulatorio interno ad una residenza per anziani a Roma: la difficoltà dei responsabili della struttura, in tempo di Covid-19, era rappresentata dall’impossibilità di gestire le visite mediche quotidiane degli ospiti utilizzando uno spazio adibito solo a questo uso, non potendo più (per ovvie ragioni) effettuare tali visite all’esterno della struttura stessa, per il conseguente aumento del rischio di contagio per gli ospiti.

Inutile dire quanto questo ‘piccolo’ lavoro per noi ha avuto un valore immenso. Saper di aver risolto un così grande problema per una piccola struttura è una conferma per noi dell’ottimo lavoro svolto quest’anno e tutto ciò sottolinea ancora una volta che, per aver senso di esistere, un’azienda come la nostra deve avere un lato umano che vada oltre il fatturato. Potremmo fare mille altri esempi ma, nella sua semplicità, riteniamo che questo li riassuma tutti. La soddisfazione negli occhi di chi ha realizzato lo studio medico e di chi lo aveva richiesto è qualcosa di impagabile.

Perciò non ci resta che augurare a tutti i nostri clienti un buon Natale, anticipando che, per il prossimo anno, stiamo preparando delle interessanti novità per loro. Come sempre Mediplus resterà al loro fianco anche durante il periodo natalizio, garantendo consegne e presenza per qualsiasi necessità.

Social